Olio d’oliva: in Italia i listini in stand by

17 Marzo 2016 - Listinti in stand by per l’olio d’oliva. Ancora non c’è traccia sui mercati di possibili effetti della recente apertura di un contingente agevolato di importazioni di olio d’oliva dalla Tunisia.

ln Italia, a Bari, lo scorso 15 marzo non si sono registrate variazioni di rilievo. Stabili rispetto alla settimana precedente tutte le categorie di prodotto, fatta salva la lieve variazione(1 1,28%%o) per l’extravergine della DOP Terra di Bari (quotato in media 3,95 euro al chilo).

Mercato ugualmente stabile in Grecia, ad Atene, dove solo l’extravergine con 3,17 euro al litro ha fatto registrare un calo dello o,3%rispetto alla scorsa settimana. Senza variazioni le altre categorie. Per l’olio extravergine si è registrata invece una flessione più significativa a Jaen, in Spagna, dove la categoria è stata quotata ieri 3,18 euro al chilo, in calo del 3,42% rispetto a sette giorni. Pressoché invariate le altre categorie con l’olio “vergine” a quota 3 euro (-o,19 %) e il “lampante” a 2,87 euro (-o,28%).

Al via le domande per i contributi DOP e IGP
Quotazioni positive per il Parmigiano Reggiano DOP
Go to top